Makalu Trekking 2001

il trekking del nuovo millennio

Le Guide Alpine "Aquile" di San Martino di Castrozza e Primiero, in occasione della spedizione alpinistica extraeuropea al Makalu (8475 m), organizzano un trekking al Campo Base della 5a montagna del mondo previsto per aprile-maggio 2001.
Una faticosa avventura a piedi di 3 settimane che ci porterà attraverso le vallate del Nepal Orientale oltrepassando giungle, risaie, foreste, villaggi medievali, valichi in alta quota e altipiani disabitati. 
Forti dell'esperienza che abbiamo vissuto nelle precedenti spedizioni, il fascino delle terre, delle montagne e delle popolazioni nepalesi potranno arricchire ancor più la nostra cultura e la nostra esperienza.
 




Oltre i 1200-1500 m ci si addentra nella foresta pluviale (vera e propria giungla con scimmie, orchidee e sanguisughe).
Dopo aver percorso creste e colli fino a oltre 2000 m, occorre ridiscendere a circa 700 m per attraversare il fiume Arun per poi risalire ai 2000 m di Tashigaon, l'ultimo villaggio abitato dai Kumbo, dei Bothiya di origine tibetana.
Si risale quindi nella fitta foresta pluviale fino a raggiungere una cresta ed alcuni colli a 4200 m (il passo del Shipton-la) che permette di accedere alla remota valle del Barun, dove esistono solo alpeggi estivi.
Risalendo la valle del Barun la vegetazione si fa progressivamente meno lussureggiante ed i rododendri arborei cedono via via il posto alle conifere. Oltre i 4000 m la valle diviene sempre più ampia  e compaiono le alte vette: il Pic VI (6739 m), il Chamlang (7290 m), il Makalu (8475 m), il Lhotse (8501 m), l'Everest (8848 m).
Dai campi base situati tra i 4800 m e i 5500 m la vista di queste montagne è veramente sensazionale.
Il trekking al Campo Base del Makalu, rispetto ad altri trekking quali la valle del Kumbu (Everest) o il giro dell'Annapurna, si svolge in una zona meno frequentata dai turisti, molto selvaggia, con tappe abbastanza lunghe, ma che non presentano difficoltà tecniche. 
Il percorso richiede un buon allenamento e soprattutto un buon adattamento ai disagi.


TREKKING  AL CAMPO BASE DEL MAKALU

Il trekking al Campo Base del Makalu si svolge in una delle zone più lontane e solitarie del Nepal orientale. Il programma prevede la marcia a piedi attraverso le valli dell'Arun e del Barun partendo da Tumlingtar dove si arriva con un volo interno da Katmandu.
Lungo queste valli si svolge l’itinerario di avvicinamento al versante meridionale del Makalu, attraversando campi di riso e villaggi a basse quote, abitati prevalentemente dalle popolazioni Newar, Rai, Chetri e Tamang. 


Partenza prevista per il 15 o 16 aprile 2001

PROGRAMMA GIORNALIERO

1°/2° giorno 
Milano – Katmandu
In mattinata partenza per la capitale nepalese. Arrivo e trasferimento in albergo.

3° giorno
Tumlingtar- Khandbari
Dopo la colazione trasferimento in aeroporto e volo per Tumlingtar. All'arrivo, dopo aver preso contatto con la guida e portatori, inizio del trekking. Si giunge in non più di 3 ore a Khandbari. Pernottamento in tenda.

4°giorno
Bhote B
as
Lasciato il villaggio si prosegue attraverso pascoli e lungo la cresta fino a Mane e Panguma. La tappa con lunghi saliscendi arriva a Bhote Bas dove si pone il campo.

5°giorno
Num
Il tracciato continua in foresta rimanendo sempre sulla cresta principale. Si passano i villaggi di Chichira e Kuwapani dove sono presenti numerosi muri di preghiera buddista. Verso la fine della tappa si può vedere la cima del Makalu, 8475 m.
Pernottamento in tenda.

6° giorno
Tashi Gaon
Il sentiero si lascia alle spalle la cresta e ne discende un fianco fino ad un ponte sospeso sul fiume Arun. I metri di dislivello persi si riguadagnano subito salendo velocemente fino a Sedua. Dal villaggio si continua a salire fino a Tashi Gaon dove si pone il campo.

8°giorno
Kauma
Lasciata la foresta si sale verso i pascoli del villaggio di Uteshe, si sale sulla cresta sovrastante il villaggio e nel pomeriggio si raggiunge il campo, a Kauma. 

9° giorno
Mumbuk
Appena fuori dal villaggio, superata l'ennesima cresta, si ha una impressionante vista: si possono chiaramente distinguere oltre al Makalu tutti i 6000 e 7000 che formano l'anfiteatro. Si continua a salire fino a raggiungere il passo Keke, poi la tappa è tutta in discesa fino a Mumbuk dove si pone il campo.

10° giorno
Nehe Kharka
Tappa tutta tendenzialmente in discesa all'ombra delle montagne Pic VI e Pic VII. Nel primo pomeriggio si raggiunge il campo.

11° giorno
Campo Base Basso

Tappa breve e spettacolare: ormai si è ai piedi del Makalu che svetta imponente con i suoi 8475 m.

12° giorno
Campo Base Alto
Solo 3 ore di piacevole salita separano i due campi base. Superfluo dire che la vista è spettacolarmente imponente.

13° giorno
Campo Base
Giornata di riposo.

14°-19°giorno
Tumlingtar 
Rientro a Tumlingtar per la stessa via di salita.

20° giorno
Katmandu
In mattinata volo per Katmandu. All'arrivo trasferimento in albergo e pomeriggio a disposizione. Pernottamento in Hotel.

21°-22°giorno
Milano
Mattinata a disposizione e nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia.


Materiale ed equipaggiamento personale consigliato per il trekking

Forniamo un elenco orientativo del materiale consigliato per intraprendere questo viaggio che ognuno dovrà adeguare alle proprie abitudini ed esigenze.

Il peso del materiale e dell'equipaggiamento personale (escluso il bagaglio a mano) non dovrà superare, per motivi di franchigia aerea, i 20 Kg a persona.

Gli eventuali costi relativi all’eccedenza del peso saranno a carico del partecipante. 

Durante il trekking, il peso totale del bagaglio da affidare ai portatori non deve superare i 15 Kg a persona.

 

 

Per informazioni contattare:

G.A. Rocco Romagna
responsabile del TREKKING MAKALU 2001

Via Meatoli 17,
38050 Imer (TN)
tel. 0439/678185 --- 0339/6426425

e-mail: guidaalpinarocco@libero.it 

 

Elenco materiale

* sacca robusta possibilmente con lucchetto

* zaino

* sacco piumino

* pedule da trekking

* scarpe da riposo (jogging)

* salopette o pantaloni da trekking

* sovrapantaloni impermeabili/antivento

* giacca a vento imbottita

* pantaloni lunghi cotone, pantaloni corti

* camicie lana/T-shirt cotone

* tuta da ginnastica

* giacca in pile, polar fleece o simili

* mantella impermeabile/ombrello pieghevole

* calze lana/cotone

* ghette leggere

* guanti 

* berretto lana, copricapo leggero per il sole

* occhiali da sole (meglio se con protezione laterale)

* costume da bagno

* maglieria intima, fazzoletti, foulard, asciugamano, necessaire

* crema solare protettiva (anche per labbra)

* pila e batterie di ricambio

* borraccia

* set posate, tazza, coltello multiuso

* bastoncini da sci

* pastiglie per potabilizzare l'acqua

* passaporto e documenti personali

* farmacia personale

Sono consigliate bustine solubili per bevande energetiche e reintegrative della disidratazione

 

 Home page MAKALU 2001 

 Guide Alpine   Makalu 2001   Alpinisti   Materiali   Sponsor - mail   News 

 

copyright© 2001 intra i sass

all rights reserved

Hosting by Net Trade

 intra i sass 
la rivista di letteratura e alpinismo

 

> English base version of this page