intraisass


Rivista di Letteratura, Alpinismo e Arti Visive   
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

home page  indice  info  special

 Comunicati stampa 

9 gennaio 2002
Comunicato Ufficio  Stampa FILMFESTIVAL di TRENTO

di Marco Benedetti

DAL 26 APRILE AL 4 MAGGIO 2002 IL 50° FILMFESTIVAL DELLA MONTAGNA

NELL’ANNO INTERNAZIONALE DELLE MONTAGNE UNA NUOVA “GENZIANA” PER OPERE CHE DOCUMENTANO LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Nel regolamento 2002 anche un Premio speciale per una sceneggiatura inedita ispirata alla montagna. In concorso anche opere in “digitale”.

Trento. Il Filmfestival internazionale della Montagna Esplorazione Avventura “Città di Trento” è la più antica rassegna cinematografica mondiale dedicata al cinema di alpinismo, avventura, esplorazione e proprio nel 2002 - l’Anno internazionale delle montagne proclamato dall’Onu  - festeggerà il traguardo delle cinquanta edizioni dal 26 aprile al 4 maggio 2002.

E anche per essere il più possibile vicino allo spirito dell’Anno internazionale delle montagne il Filmfestival di Trento, che è uno dei soci fondatori del Comitato Italiano Aim 2002 accanto ad altri enti e istituzioni legate alla montagna italiana, ha introdotto nel regolamento dell’edizione 2002 un nuovo premio ufficiale che sarà assegnato dalla Giuria internazionale.

Si tratta di una “Genziana d’argento” alla miglior opera (documentario o fiction) di ambiente montano e di promozione dello sviluppo sostenibile, che l’Onu ha indicato come obiettivo primario per l’Anno internazionale delle Montagne 2002, in stretto contatto quindi con la tutela dell’ambiente e con l’idea di protezione della vita di montagna e in montagna .

La seconda novità nel regolamento dell’edizione 2002 è l’istituzione di un Premio per la miglior sceneggiatura (di 500 Euro), che sarà assegnato da una Giuria di esperti di cinema di montagna, per autori di testi per sceneggiature di lungometraggi di fiction non ancora realizzati, su temi legati al mondo della montagna.

Una terza novità tecnica è quella del formato digitale (Mini DV, DV-Cam, DVC Pro) che da quest’anno è ammesso ufficialmente tra gli standard in cui presentare le opere.

Al Filmfestival della montagna esplorazione avventura “Città di Trento” possono essere iscritti documentari o opere a soggetto (corto, medio e lungometraggi, telefilm e reportages televisivi, in pellicola 35 e 16 mm o video sia analogici che digitali) di montagna, alpinismo, ambiente montano, esplorazione, sport e avventura sportiva, prodotte dopo il 31 dicembre 2000.

Le opere ammesse in concorso, dopo la selezione effettuata da un’apposita Commissione entro il 5 aprile 2002, saranno valutate da una Giuria internazionale che assegnerà le tre “Genziane d’Oro” - il Gran Premio Città di Trento (5000 Euro) alla miglior opera in assoluto che possedendo elevate qualità artistiche corrisponda agli obiettivi culturali a cui il Festival si ispira, il Premio del Club Alpino Italiano (2500 Euro) al miglior film di alpinismo, il Premio Città di Bolzano (2500 Euro) al miglior film a soggetto - e le quattro “Genziane d’Argento” (ciascuna dotata di 1500 Euro) al miglior film di montagna, di ambiente montano e di promozione dello sviluppo sostenibile, di esplorazione, di sport e avventura sportiva.

La Giuria internazionale potrà assegnare anche il Premio al miglior film di autore italiano (500 Euro) e il Premio per la miglior fotografia (500 Euro).

Proprio per i maggiori impegni organizzativi legati alla celebrazione del cinquantenario della rassegna, la data ultima di iscrizione delle opere al concorso è stata anticipata al 28 febbraio 2002. Entro la stessa data dovranno pervenire anche le sceneggiature inedite che intendono concorrere al Premio speciale.

Nove i “Premi speciali”, che saranno assegnati da soggetti ed enti esterni con proprie giurie, fra tutte le opere in concorso e consegnati nel corso della cerimonia di proclamazione dei vincitori sabato 4 maggio alle ore 12 nella Sala Stampa del Filmfestival:

Premio della Stampa “Bruno Cagol”, istituito dall’Ordine dei Giornalisti del Trentino Alto Adige

Premio Rai - Radiotelevisione italiana sede regionale di Trento “Adriano Morelli”

Premio Museo degli Usi e Costumi della Gente trentina

Premio “Farfalla del Trentino”

Premio “Cetra d’argento” - Edizioni musicali Coro Valsella

Premio Uiaa - Unione internazionale associazioni alpinistiche

Premio Coni - Comitato Olimpico Nazionale Italiano

Premio Solidarietà delle Casse Rurali operanti sulla città di Trento

Premio Studenti Università di Innsbruck e Trento

Regolamento e scheda di  iscrizione si possono scaricare  direttamente  dal  sito  del Filmfestival  all’indirizzo  www.mountainfilmfestival.trento.it

L’edizione 2002 del Filmfestival della montagna, esplorazione Avventura “Città di Trento”, proporrà momenti dedicati ai festeggiamenti del cinquantesimo della rassegna trentina, insieme a registi e alpinisti, che ne sono stati protagonisti e a quanti hanno contribuito con la passione per il cinema e la montagna a “costruire” le cinquanta edizioni della rassegna. Il tema dell’alpinismo sarà sviluppato attraverso una rivisitazione, dalle origini a oggi degli stili, delle scuole e dei capiscuola dell’alpinismo nel mondo e anche nell’ambito dolomitico nelle diverse epoche. Nel corso della seconda parte della settimana cinematografica del Filmfestival, dall’1 al 3 maggio 2002 sarà concomitante a Trento il Congresso mondiale dell’UIAA – l’Unione internazionale delle associazioni alpinistiche.

Nella settimana successiva dal 6 al 10 maggio 2002 è invece prevista a Trento una delle cinque Conferenze italiane dell’“High Summit”, la principale manifestazione nell’ambito dell’Anno internazionale delle Montagne 2002 organizzata dal Comitato Italiano e che vede coinvolto direttamente il Filmfestival con la partnership della Provincia autonoma di Trento: Dal 6 al 10 maggio 2002 cinque località poste in prossimità della montagna simbolo di ciascun continente (Torino - Monte Bianco, Mendoza - Aconcagua, Nairobi - Kilimanjaro, Kathmandu -  Everest, Banff -  McKinley) diverranno sede di un grande “forum” dedicato ai problemi della montagna nel quale convergeranno i massimi esperti della ricerca scientifica, della cultura, gli esponenti delle istituzioni e della politica.

I temi sui quali discuteranno gli esperti sono gli stessi che la FAO ha voluto come “pilastri simbolici” dell’Anno Internazionale: Acqua, Cultura, Economia, Rischio e Politica, divisi in 125 forum tematici per 1.375 relatori chiamati a intervenire in collegamento mondiale grazie alle tecnologie Internet. In Italia ciò avverrà in cinque distinte sedi fra cui  Trento. Le cinque conferenze continentali si svolgeranno in modo indipendente, focalizzando l’attenzione sulle questioni peculiari delle rispettive aree montane, ma verranno coordinate da un unico centro direzionale e saranno interconnesse grazie all’utilizzo delle tecnologie Internet e di video-conferenza, in modo da rendere possibile un vero e proprio dialogo globale tra gli esperti (ricercatori, scienziati, docenti) e i decisori (governi nazionali e locali, amministrazioni, istituzioni).       

Durante la settimana cinematografica si svolgerà anche “Montagnalibri 2002”, noto e apprezzato appuntamento con l’editoria internazionale di montagna che nella passata edizione ha proposto oltre 700 nuovi titoli di ben 350 editori europei ed extraeuropei. Nello spazio espositivo di Piazza Fiera nel cuore della città, “Montagnalibri” proporrà dal 26 aprile al 5 maggio 2002:

- la 16° Rassegna internazionale dell’Editoria di montagna – in mostra tutte le novità editoriali del 2001 relativamente a libri, riviste, Cd-Rom e collane video – con un ricco cartellone di contorno dove spiccano presentazioni di novità librarie e incontri con gli autori.

- la mostra tematica “Il sacro in alta quota – Montagna e religioni”;

-  la mostra “50 anni di pubblicazioni del Filmfestival “Città di Trento”, per celebrare a tutto tondo il Cinquantenario del Filmfestival, quindi anche dal punto di vista editoriale con uno spazio dedicato alla produzione editoriale della rassegna trentina, atti, monografie, cataloghi, manifesti. Gli editori hanno tempo fino al 28 febbraio 2002 per inviare le loro novità.

Sempre in ambito letterario, martedì 30 aprile 2002 al Castello del Buonconsiglio si svolgerà la cerimonia di consegna del 31° Premio Itas del libro di montagna da parte della Giuria presieduta dallo scrittore Mario Rigoni Stern. E accanto  alla  montagna “di carta” la montagna “virtuale”, con la seconda edizione  del  Born to Walk Award” , promosso da Born to walk Srl, società trentina editrice dell’Internet Magazine “www.borntowalk.com”, in collaborazione con il Filmfestival di Trento che  premierà il miglior sito di montagna  dell’anno con la  “Negritella d’argento”. Per questa seconda edizione sarà istituito un premio anche per il sito che otterrà più segnalazioni da parte dei navigatori.

Trento, 30 dicembre 2001

 

 copertina 

 

 

Antersass
Casa Editrice

copyright© 2000-2002 intra i sass

all rights reserved

Hosting by Net Trade